Energia Solare Termica

L’energia solare trasformata in calore attraverso i pannelli solari termici alle condizioni climatiche italiane consentirebbe di risparmiare fino all’80% dell’energia necessaria per la produzione di acqua calda sanitaria e fino al 40% della domanda complessiva di calore compreso quello necessario per il riscaldamento degli ambienti.

…ma l’Italia “paese del sole” è indietro anche rispetto a Germania ed Austria!!

Impianto solare termico
Un impianto solare termico è un sistema in grado di catturare dall’energia irradiata dal sole, il calore, che può essere utilizzato per gli usi quotidiani, quali il riscaldamento dell’acqua per i servizi o il riscaldamento degli ambienti.

L’elemento principale di un impianto solare termico è il collettore o pannello solare.
Il suo funzionamento è molto semplice: ogni superficie esposta alla radiazione solare si scalda (la trasformazione solare in energia termica è fenomeno spontaneo che può essere verificato quotidianamente).
Lo scopo del collettore solare è quello di ottimizzare questa trasformazione catturando, a parità di radiazione solare, più calore possibile.

Il collettore solare aumenta le sue prestazioni grazie all’effetto serra determinato dalla copertura trasparente, di solito vetro, posta davanti alla piastra captante che lascia passare la radiazione solare sotto forma di luce ma diventa opaca al calore riflesso dalla piastra che in questo modo accumula più calore: una trappola, insomma, che consente al collettore di assorbire, e poi di cedere all’acqua, una quantità maggiore di energia.

Per trasferire il calore dal collettore all’acqua ci sono due metodi:

1. Sistema a circolazione naturale:
non necessita di pompe o centraline di controllo in quanto l’acqua calda tende a salire “essendo più leggera” questi sistemi sono i più semplici ed economici se si vuole ottenere soltanto acqua calda sanitaria.

Impianto solare termico
Sistema a circolazione forzata:
i pannelli solari (o altri tipi di captatori dell’energia termica) trasferiscono il calore al liquido (di solito acqua ed antigelo) che viene fatto circolare da una pompa (regolata da una centralina in base a dei parametri prestabiliti) che attraverso le condotte porta ad uno o più serbatoi dove il calore viene ceduto all’ acqua ivi contenuta .
Questo sistema permette di riscaldare grandi quantità di acqua ed è soprattutto utilizzato per il riscaldamento di ambienti.